Post in evidenza

Perchè verificare la postura


Una corretta postura è il primo passo per alleviare diversi dolori, da quelli alla schiena a quelli articolari che colpisco in particolar modo anche e ginocchia.

Ma come si controlla la postura?

Grazie all’uso di apparecchiature specifiche come l’analizzatore posturale e il podoscopio è possibile avere un quadro preciso della posizione che il corpo assume nello spazio.

Piede varo, piatto o misto, sono situazioni evidenziate da un attenta osservazione e dall’uso del podoscopio, anteriorità del busto, iper o ipo lordosi, atteggiamenti scoliotici e diversi altri squilibri, sono invece verificati attraverso l’uso del analizzatore posturale.

Può la postura essere causa di dolori lombari, emicranie o pesantezza degli arti?

La risposta è affermativa, atteggiamenti scorretti portano la muscolatura a lavorare in modo errato, creando delle tensioni da sovraccarico, inoltre spesso la mobilità articolare viene compromessa da queste posture, portando a movimenti limitati e con dinamiche e angoli diversi da quelli naturali.

Come contrastare i vizi posturali?

Quando sono legati a dinamiche lavorative è bene correggere queste ultime, utilizzando accorgimenti spesso semplici. Molto utile è lavorare con la ginnastica posturale, che ha come obbiettivo quello di dare al corpo una maggiore coscienza della propria posizione nello spazio, migliorando l’equilibrio, la coordinazione e il tono della muscolatura. I casi più gravi hanno bisogno dell’intervento dell’ortopedico e di una diagnostica accurata.

Ma nella maggior parte dei casi è utile prevenire l’insorgere di problemi attraverso una buona cura del proprio corpo e delle proprie abitudini di vita

home