Post in evidenza

4 BUONI CONSIGLI CONTRO IL MALE AL COLLO


Con l’arrivo dell’inverno aumentano anche i problemi legati al collo. Dalla cervicalgia alle emicranie miotensive, il periodo autunnale con la sua instabilità climatica è il periodo dove vi è un acutizzarsi dei dolori. Come diceva una famosa pubblicità prevenire è meglio che curare, quindi è importante comprendere in anticipo i sintomi e avere un corretto stile di vita per aiutare a lenire questi fastidiosi dolori. Di seguito descriverò 4 pratiche che vi potranno aiutare:

  1. Coprire il collo con sciarpe e foulard, è un rimedio semplicissimo da realizzare che viene spesso trascurato per distrazione o fretta.

Il calore generato da questi indumenti aiuta a mantenere rilassati i muscoli e quindi ad allontanare la possibilità di restare bloccati, inoltre crea una protezione ai colpi d’aria.

  1. Assumere posture corrette durante il lavoro, una delle cause più frequenti di cervicalgia è legata alle posture che si assumono sul posto di lavoro. Molte ora davanti ad un terminale, spesso non allineato con il nostro sguardo, possono generare una chiusura delle spalle e una rigidità ai trapezi che sono spesso fonte di dolori al collo. Anche le ore di guida possono portare a problemi simili. È necessario muoversi con regolarità. Micro pause anche di un solo minuto dove ruotare il collo e muovere le spalle possono migliorare la condizione dei muscoli cervicali ed allontanare l’insorgenza di dolori. Per chi guida fermarsi ogni 30’, fare il giro dell’auto e poi risalire può sembrare un esercizio stravagante ma permette di riattivare la circolazione, interrompere delle dinamiche muscolari errate e alleviare così i dolori.

  2. Fare costantemente ginnastica. Il nostro corpo è progettato per muoversi, grazie all'attività fisica è possibile tonificare la muscolatura, mantenere il corpo in un buon stato di equilibrio e scaricare le tensioni nervose. Quindi è utile inserire nel programma settimanale almeno un’ora di ginnastica per tre volte alla settimana, dalla semplice passeggiata a buon ritmo ai corsi di ginnastica posturale, le attività che prevedono esercizi dinamici sono sicuramente il miglior antidoto contro i dolori

  3. Fare delle sedute di massaggi, quando il dolore insorge è necessario rivolgersi a uno specialista che risolva il problema, per chi è soggetto a frequenti recidive immaginare di inserire una seduta di massaggi mensile nel proprio piano di impegni può essere una pratica utile a mantenere la muscolatura decontratta e ad allontanare così la possibilità di ricadute assai invalidanti.


Post recenti